AlpineShowroom-mission - Scenari - Editoria & Comunicazione Grafica - Stresa (VB) Lago Maggiore - Italia - dal 1989 Andrea Lazzarini Editore pubblica libri, riviste, siti web - immagine coordinata per aziende ed enti - Image Bank di 2.700.000 di immagini, anche storiche ed aeree

Image Bank Scenari: over 3.200.000 images from the world
 Europa, Alpi, Auto, Natura, Architettura, Epoca, Aziendali, Aeree, Design, Vintage...
Scenari dal 1989 ha intrapreso
un percorso editoriale di qualità
che prosegue ancor oggi...
Vai ai contenuti

Menu principale:

AlpineShowroom-mission

Libro Alpi


IL MODERNO GRAND TOUR

Dopo l'uscita del libro "In auto sulle Alpi", che avverrà nel corso del 2016, per gli amanti dell'automobilismo sportivo, dei grandi scenari alpini, delle sfavillanti auto sportive di oggi, e del  fascino delle auto d'epoca, abbiamo in serbo un progetto in via di definizione: ALPINESHOWROOM. Questo evento riguarda sempre le Alpi: un luogo dove ritrovarsi e provare a compiere nel 2017 una grande impresa, sinora mai realizzata: attraversare con un'auto sportiva o d'epoca oltre 100 passi alpini, 8 Stati esteri e 6 Regioni italiane.

Scenari s.r.l. - "Editoria & Comunicazione" vi propone un sogno... realizzabile: ALPINESHOWROOM, IN AUTO SULLE ALPI

ANDREA LAZZARINI Editore
Giornalista pubblicista
Ideatore e curatore del progetto editoriale In Auto sulle Alpi
Ufficio stampa e comunicazione


L'EVENTO

Per ricordare degnamente questa incredibile avventura, che venne effettuata da Charles Lincoln Freeston dal 1907 al 1910, gran parte del Tour potrebbe esser effettuata nel 2017 da alcuni equipaggi a bordo di auto particolarmente significative, d’epoca o sportive, anche per ricordare la Grande Guerra, che si è combattuta in questi luoghi.


  


Le orme di Freeston vennero seguite anche da Dan Fellows Platt, che dal 1907 al 1916 percorse l’Italia con un’auto e la macchina fotografica e divenne uno dei più grandi collezionisti d’arte a livello mondiale.

Il percorso potrebbe venire anche diviso in tappe da percorrersi durante i fine-settimana, dalla primavera all’autunno 2017, per promuovere lungo il percorso le Alpi, seguendo un mix di enogastronomia, tradizioni, arte e cultura.

Gli odierni esploratori potrebbero esser seguiti da uno Staff tecnico e l’itinerario potrà essere documentato a livello giornalistico, fotografico e televisivo, anche tramite un motorhome attrezzato ad ufficio stampa.

Avendo come obiettivo la crescita e l’internazionalizzazione dell’evento - crescita che deve essere supportata ed accompagnata dallo sviluppo dei diversi progetti editoriali - la prima impresa di ripercorrere l’itinerario, è stata effettuata da Scenari dal 2009 al 2013, una vera e propria ”Anteprima” della manifestazione alla quale, dal 2016, potrebbero aderire - a condizioni che verranno studiate con gli Sponsor - gli equipaggi interessati dei diversi Stati coinvolti, seguiti dai vari Club di auto d'epoca.

In concomitanza con la ricognizione 2009-2013 è stato attivato il sito-portale www.alpineshowroom.eu, vero e proprio “contenitore-laboratorio” sulla conoscenza, percorribilità, trasporti e sviluppo del Turismo nelle Alpi nell’ultimo secolo, ora in restyling.

La sezione «100 Anni 100 Passi» di ALPINESHOWROOM è stata presente su FACEBOOK con un Gruppo denominato “CLUB DEI CENTO PASSI ALPINI”: ci hanno accolto numerosissimi fans in poco tempo, grazie all’effetto “rimbalzo” tipico di Facebook e alla presenza nel Social Network di molti gruppi di appassionati di motori, auto sportive o d’epoca e di turismo in montagna e arte (quantificabili in oltre 16 milioni di persone in EU).

L’intento del Gruppo è stato quello di creare una Community che si è identificata intorno al progetto: Scenari nel 2016-2017 fornirà il supporto logistico-organizzativo per l’Anteprima anche a singoli appassionati d’auto.

Il senso è quello di iniziare a creare attenzione e partecipazione intorno a un insieme strutturato di iniziative che ha preso il via da cinque anni ma è destinato a crescere e consolidarsi con il possibile perogetto ALPINERSHOWROOM, sull’intero percorso e con un numero crescente di partecipanti, Marchi, Case produttrici, Autoclub storici, Musei, etc...

Massima visibilità, se lo vorranno, agli iscritti al Club che avranno la possibilità di pubblicare le foto e i video delle loro “tappe”, sul web e sui vari Speciali di Scenari  e, al raggiungimento del traguardo dei “Cento Passi Alpini” attraversati, riceveranno una attestazione ufficiale, anche in base ad accordi che andremo a definire con i Club  Nazionali di riferimento.

Stesso discorso per i “diari di viaggio”, scritti con penne stilografiche, come un tempo, veri e propri road-book, che saranno pubblicati sulla rivista.

Il tutto potrebbe poi venir presentato anche in mostre di manifesti sulle auto d’epoca e la pubblicità del XX secolo.


Alle Case Automobilistiche richiediamo la fornitura in comodato gratuito di auto con le quali ripercorrere l’itinerario, sportive o concept-car, e anche alcune vetture a disposizione dei media internazionali. Fotografi, giornalisti e video-operatori seguiranno infatti l’impresa e la documenteranno in ogni tappa e in tutte le sue fasi: è evidente che per la Casa che crederà per prima nella nostra iniziativa il ritorno d’immagine sarà eccezionale.

Lungo il percorso potranno essere organizzati eventi collaterali, in collaborazione con Enti Locali, Aziende, Agenzie, sempre in stretta collaborazione con un possibile Main Sponsor, casa Automobilistica, Banca, ecc.

Il Tour sarà accompagnato da una postazione di Ufficio-Stampa Mobile che intratterrà rapporti giornalieri con le principali testate informative e di settore.
Giornalmente, saranno presenti aggiornamenti sul sito www.alpineshowroom.eu. e sul sito www.5000milesonthealps.com
Il materiale video realizzato, o anche prodotto mediante livecam in diretta, potrà esser proposto a canali televisivi multimediali e specialistici per valorizzare la comunicazione globale, interna ed esterna, e per i Main Sponsor o gli sponsor Media o tecnici.

Fin da ora, comunque, il Tour potrebbe esser progettato e veicolato per svilupparsi successivamente in un appuntamento annuale, sull’esempio delle Mille Miglia, e il marchio del possibile Main Sponsor che darà fiducia all’iniziativa, avrà la preminenza anche nei successivi appuntamenti.

Dato il forte focusing su un modello d’auto, esiste anche per la Casa Automobilistica che sposerà il progetto la possibilità di assicurarsi la pubblicazione di una edizione del volume "In auto sulle Alpi" in esclusiva, con foto della Casa in preminenza.

Il Volume si presta infatti a un abbinamento vincente con un unico Marchio; in questo caso, la Casa Produttrice potrà anche intervenire nel coordinamento dell’aspetto, grafico e fotografico dell’opera, con la personalizzazione della copertina, così come nella promozione e nel marketing, soprattutto presso gli eventuali Club collegati, cui l’opera potrà essere proposta a un prezzo di assoluta convenienza.

Il volume è comunque pensato per risultare imperdibile per tutto il vasto mondo degli appassionati di automobilismo, soprattutto d’epoca, dei trasporti, inoltre della cultura Alpina, che potranno procurarselo attraverso i canali della distribuzione editoriale, le librerie di otto Stati, assicurando agli Sponsor la massima visibilità anche extra-settore.

Un corpus di iniziative ampio e articolato sul territorio come ALPINESHOWROOM puà giustamente aspirare a ottenere una lunga serie di patrocinii e patronati (molti in avanzata fase di richiesta), soprattutto dei vari Enti, Regioni, Province, Comuni, Fondazioni, Associazioni... presenti sul territorio alpino.

A livello logistico-organizzativo, Scenari per la crescita e la riuscita del progetto richiederà l’indispensabile collaborazione degli Enti sul territorio interessato dal Tour e dagli eventi collaterali: da un semplice “appoggio logistico” attraverso gli Uffici del Turismo regionali e locali alla possibile organizzazione di presentazioni in luoghi particolarmente suggestivi (Sestriere, Chamonix, Torino, Stresa, Bolzano, Cortina, Innsbruck, Monaco ecc...) con visibilità notevole per gli eventuali sponsor.


La Casa Editrice ha ricercato anche la collaborazione logistica e promozionale dei principali Enti turistici di Montecarlo, Francia, Svizzera, Germania, Slovenia, Liechtenstein e Austria.

Agli Enti che, oltre a sancire col loro avallo l’iniziativa, decideranno di sponsorizzare ALPINESHOWROOM - magari attraverso un acquisto-copie dei diversi progetti editoriali o di quello che più aderisca alle loro esigenze di rappresentanza e comunicazione - offriamo uno strumento veramente efficace e immediato: un Camper sponsorizzato (Mobilhome Press).

Il supporto tecnico-logistico e l’Ufficio-Stampa mobile saranno infatti ospitati su un Camper che diventerà vero e proprio “veicolo d’immagine” degli Sponsor istituzionali.

Sul motorhome troveranno spazio i loghi delle Istituzioni, vetrofanie tematiche, immagini scelte dei territori attraversati.
Inoltre, gli Enti potranno fornire loro materiale promozionale che verrà distribuito lungo il percorso, coinvolgendo 8 Stati e 6 Regioni.

Attraverso l’Ufficio-Stampa mobile una lista di oltre 100 giornalisti in tutto il mondo dei settori Turismo, Automobilismo e Auto d’Epoca, sarà raggiunta quotidianamente da aggiornamenti riguardanti anche le sponsorizzazioni.(Tra i principali contatti di settore: “Classic Cars” www.greatmagazines.co.uk/classic - “Octane-Classic & Performance cars” - www.octane-magazine.com UK - “Classic & Sports Car” - www.classicandsportscar.com -  “Retro Viseur” - “La Manovella”, rivista ufficiale dell’Automotoclub Storico Italiano ASI - “Grace” Classic & Sport Cars - www.barberoeditori.it - “Automobilismo d’Epoca” - www.automobilismodepoca.it - “Ruote Classiche” - www.ruoteclassiche.it).

L’iniziativa di sponsorizzazione del Camper potrà essere seguita dalla sponsorizzazione di una pubblicazione mediante un acquisto-copie a prezzo concordato, inserendo il logo dell’Ente e una pagina pubblicitaria o pubbliredazionale a colori (sul Libro-Guida) oppure un fondino di approfondimento (sul Volume Prestige) o una  pubblicità d’epoca delle località attraversate.

Per le Aziende, gli Enti e i Club di auto, possiamo studiare, con la più ampia libertà, qualsiasi forma di creazione di visibilità durante gli Eventi e personalizzazione del prodotto editoriale (inserto speciale, sovraccoperta a tiratura limitata etc...).

Ogni Azienda il cui messaggio commerciale possa trovare spazio all’interno di ALPINESHOWROOM potrà contribuire insieme a noi allo sviluppo di questa grande iniziativa.
Ma c’è posto anche per gli Sponsor più piccoli: alle Aziende sul territorio e agli Operatori turistici (Hotel, Ristoranti, SPA, luoghi di intrattenimento etc...) offriamo la possibilità di essere presenti come inserzionisti sul Libro o sul sito della manifestazione.


Il libro "In Auto sulle Alpi", ripropone le varie vicende dell'automobilismo epico, delle prime gare, dei diari scritti da pionieri delle quattro ruote e del motociclismo attraverso i passi alpini, lungo polverosi itinerari, con le prime auto...

Un viaggio nel tempo, tra motori, personaggi, splendidi scenari alpini.
Questo viaggio prende il via alla fine dell'Ottocento, con le prime gare di salita in montagna, come la Susa-Moncenisio del 1902, Gordon Bennet Cup, proseguendo poi con gli Alpine Trial, organizzati dal Royal Austrian Automobile Club tra il 1910 e il1914
Il successo delle Rolls-Royce nel 1913 – costituì una cassa di risonanza per la notorietà della manifestazione fuori dai confini europei.
Quando sopraggiunse la I Guerra Mondiale sulle Alpi, tutto si fermò, ma nel dopoguerra presero il via Alpine Trial in Austria, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Svizzera, Jugoslavia.
La prima edizione della Coppa delle Alpi si svolse nel 1922.


L'International Alpine Trial che si svolse tra il 1928-1936 organizzato da sette Automobile Club Nazionali fu organizzato sui passi di tutte le Alpi, superate dal 1907 al 1911 dal nostro esploratore inglese.
Ma in quel periodo si svolsero oltre un centinaio di manifestazioni lungo le Alpi e in Europa.
Scopo originale degli Alpine Trials era comunque testare le vetture, contribuendo a sviluppare i motori.


Ancora nel 1952 la Talbot citava orgogliosamente negli slogan delle proprie auto: “testate sulle Alpi”.

I raduni che vengono organizzati oggi in mezza Europa con auto d’epoca ricordano ancora quel periodo.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu